Rassegna stampa su Giovanni Rissone


da ANSA del 10-11-1999

Sanità: "medici in prima linea" a Torino e non solo in tv

Clicca per scaricare l'articolo originale (formato pdf) (ANSA) - TORINO, 10 NOV - "Medici in prima linea" non è soltanto il titolo di una fortunata serie televisiva del lunedì sera su Rai2,ma anche un'equipe di 25 dottori dell'Asl 4 di Torino che entrerà in servizio all'ospedale San Giovanni Bosco che conta 85 mila passaggi annui in pronto soccorso ed è l'ospedale di riferimento per Torino Nord. Il progetto pilota, primo in Italia, partirà nei prossimi giorni con un corso di formazione tenuto dai migliori specialisti nazionali ed esteri dei diversi rami. Si tratta di un addestramento pratico per rendere in grado gli operatori sanitari a gestire con competenza tutte le emergenze.
Super-specializzati come i protagonisti del telefilm, in grado di affrontare con tempismo qualsiasi urgenza, i "nuovi" medici potranno effettuare interventi che oggi sono delegati unicamente agli anestesisti. Gli organizzatori, tra i quali Federico Olliveri, direttore della Divisione di Medicina d'urgenza del San Giovanni Bosco, sottolineano che è anche un modo per ovviare all'annoso problema della carenza cronica di specialisti in organico e di praticare la diagnostica in emergenza, mediante ecografia ed ecocardiografia. La struttura avrà a sua disposizione anche un nuovo Dea e la base di elisoccorso del 118, 24 ore su 24.
(ANSA)

Torna all'elenco degli articoli