Rassegna stampa su Giovanni Rissone


da L'Eco del Chisone del 05-01-1995

Che cosa cambia nei confini delle unità sanitarie

Le nuove Ussl e i loro manager

I direttori generali: a Pinerolo Giovanni Rissone, Giuseppe Galanzino all'ospedale S. Luigi, nel Saluzzese Sergio Cravero - Nichelino e Carmagnola accorpate con Chieri, Orbassano con Susa

Clicca per scaricare l'articolo originale (formato pdf) È fatta, dopo tante parole, critiche e malumori, la Giunta regionale ha eletto i direttori generali delle nuove Ussl. I manager cioè che, almeno nelle intenzioni, dovrebbero rendere la sanità più efficiente e competitiva.
Ma con il loro arrivo coincide anche la diversa articolazione territoriale delle Unità Sanitarie che, con gli accorpamenti, riduce di fatto il numero delle Unità Sanitarie estendendone però i confini.
Sarà proprio questo cambiamento a determinare nei fatti la migliore o minore qualità dei servizi ai cittadini. Ma per valutarne le conseguenze, bisognerà attendere ancora qualche mese: dopodiché i nodi verranno al pettine.
Vediamo com'è mutato l'assetto nel Pinerolese e nei Comuni circostanti.
L'Unità sanitaria 42 (Val Chisone), 43 (Val Pellice) e 44 (Pinerolese), accorpate danno origine alla nuova Ussl n. 10. Direttore generale della nuova e ampia azienda sanitaria è stato nominato il dottor Giovanni Rissone, 45 anni, già responsabile del Servizio Psichiatrico e Coordinatore sanitario all'Ussl 43.
I Comuni di None, Candiolo, Vinovo e Nichelino, cioè la precedente Ussl n. 33, formeranno insieme all'Ussl 32 di Moncalieri, l'Ussl 31 di Carmagnola, che comprende i comuni di Piobesi, Carignano, Osasio, Villastellone, Pancalieri, Lombriasco e Castagnole e l'Ussl 30 di Chieri, la nuova Azienda Sanitaria numero 8. Manager è l'ingegner Giorgio Rabino, di Pino Torinese e dal settembre scorso Commissario Straordinario all'Ussl di Moncalieri.
Novità anche per i Comuni di Piossasco, Volvera, Rivalta, Bruino, Borgaretto e Beinasco, che, insieme ad Orbassano formavano l'Ussl 34: accorpati all'Unità Sanitaria di Collegno, Rivoli, Giaveno e Susa, formeranno la nuova Ussl n. 5. A Capo di questa, è stato nominato il dottor Nicolò Coppola, 52 anni, direttore amministrativo dell'Ospedale di Avigliana fino all'80, quindi Coordinatore amministrativo dell'Ussl di Susa fino alla nomina, nel 1991, di Commissario straordinario dell'Unità Sanitaria di Rivoli a cui si era aggiunta nello scorso novembre quella di Commissario all'Ussl di Collegno.
Giuseppe Galanzino, 46 anni, Commissario Straordinario dell'Ussl 34, invece, è stato nominato direttore generale dell'Ospedale S. Luigi, uno dei sette Ospedali a rilevanza nazionale che dal 14 gennaio assumono caratteristiche di aziende ospedaliere autonome. Il nome di Galanzino, tuttavia, potrebbe emergere anche nella nomina di direttore generale all'ospedale Molinette, unica struttura ancora priva di manager.
Anche in provincia di Cuneo non mancano i cambiamenti: Barge, Bagnolo, Paesana, Sanfront e tutti i comuni della Valle Po, in precedente parte dell'Ussl n. 63 di Saluzzo, si uniranno ai Comuni dell'Ussl 62 di Fossano e a quelli della 61 di Savigliano per formare I'Azienda sanitaria regionale n. 17. La dirigerà il dottor Sergio Cravero, 63 anni, già presidente del Comitato gestione dell'Ussl di Savigliano, fu Amministratore Straordinario della stessa quindi Commissario Straordinario.
Laura Serra Guermani, di Prarostino ed ex-Commissario Straordinario dell'Ussl è stata nominata direttore generale dell'Ussl n. 2, (Mirafiori Nord) mentre, Gian Luigi Boveri, ex-Commissario Straordinario dell'Ussl andrà a dirigere l'Ussl n. (Oftalmico, S. Giovanni vecchio).
Sofia D'Agostino

Torna all'elenco degli articoli