Rassegna stampa su Giovanni Rissone

da L'Eco del Chisone del 09-07-1987

In funzione dal 1° luglio la guardia medica turistica

La val Pellice cura gratis i suoi turisti

Con questa importante iniziativa, l'USSL 43 mette a disposizione dei turisti tre ambulatori - Pochi altri esempi in Piemonte

Clicca per scaricare l'articolo originale (formato pdf) Mentre in altre Ussl spesso si litiga, alla Ussl 43 della Val Pellice fervono le iniziative. Fra le altre, di particolare interesse è la recente istituzione della "guardia medica turistica" che, in via sperimentale, ha iniziato ad operare dal 1° luglio per terminare il 15 settembre prossimo: un servizio questo che trova pochissimi altri esempi in tutto il Piemonte.
Per realizzarla grande è stato l'impegno profuso del coordinatore sanitario dr. Giovanni Rissone e dall'assessore ai servizi socio sanitari della Val Pellice Aldo Charbonnier.
La guardia medica turistica dispone di tre ambulatori medici nei comuni di Torre Pellice (aperto dalle 15 alle 16 dal lunedì al venerdì), di Villar Pellice (aperto dalle 9 alle 10 il lunedì ed il mercoledì e dalle 11 alle 12 dal venerdì) e di Bobbio Pellice (dalle 11 alle 12 dal lunedì al giovedì e dalle 9 alle 10 del venerdì).
Da notare ancora che il servizio che opera in contatto, 24 ore su 24, con il medico di guardia dell'ospedale Valdese di Torre Pellice, e completamente gratuito. II coordinamento dell'attività è curato dal dr. Claudio Peila in collegamento con il coordinatore del servizio di guardia medica ordinario dr. Massimo Giusti.
"Fin dall'anno scorso - spiega l'assessore Aldo Charbonnier, commentando l'iniziativa - ci eravamo posti il problema di dare un servizio utile a quanti scelgono la nostra valle per le ferie, tenendo soprattutto conto che, dato il clima, la Val Pellice e particolarmente preferita da anziani e bambini categorie che necessitano particolarmente di assistenza".


Torna all'elenco degli articoli